titolo-seconde
compra

Juan Diego Puerta Lopez


juan diego puerta lopezRegista e coreografo, nasce a Medellín, Colombia. Studia nel suo paese teatro alla “Escuela Popular de Artes de Medellín” e danza contemporanea alla “Academia Superior de Artes de Bogotá” diretta dal maestro Alvaro Restrepo. Dal 1992 al 1994 fa parte dell’organico della compagnia Ex-Fanfarria Teatro, fondata da Jose Manuel Freidel, una delle più rappresentative del teatro d’avanguardia in Colombia, partecipa alla creazione degli spettacoli: “La visita” diretto da Victor Viviescas, “Romance del Bacán y la Maleva” diretto da Fernando Zapata Abadia. Durante il 1995 è in tournée in Colombia, Stati Uniti e Italia con lo spettacolo “Aguirre, la espiral del guerrero” diretto da Federico Restrepo.Nel 1996 si trasferisce a Roma. Frequenta il seminario di teatro presso “L’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico” diretto da Luigi Maria Musati. Inoltre ha lavorato con altre compagnie e registi.Dal 1999 inizia un proprio percorso di teatro-danza mettendo in scena gli spettacoli: “Onoff” (1999), “Pretexto” (2001), “Phrenetic”(2003), “Domestika” (2004), con questi spettacoli è stato invitato a numerosi teatri e festival nazionali e internazionali.Nel 2005 debutta con lo spettacolo di teatro-danza “CARNE” al Festival dei Due Mondi di Spoleto, riuscendo a colpire l’immaginario sia di pubblico che di critica. Ha collaborato con il Centro Sperimentale di Cinematografia, diretto da Giancarlo Giannini, nella regia dello spettacolo “Storie di ordinaria follia” di P. Zelenka. Ha diretto lo spettacolo “Matrimoni” di Bepi Vigna, rappresentato a Milano al “Festival Fabbrica dell’Uomo 2007” di Outis. Nella stagione teatrale 2008/09 dirige lo spettacolo “Il sapore della cenere” testo di Ariel Dorfman, ispirato al libro “speak truth to power” di Kerry Kennedy, con la partecipazione straordinaria in video di Piera Degli Esposti, Enrico Lo Verso e Alessandro Preziosi. Nel 2010 crea le coreografie dello spettacolo “Dona Flor e i suoi due mariti” di Jorge Amado con Caterina Murino, Pietro Sermonti e Paolo Calabrese. Nel 2010 ha diretto lo spettacolo “La notte poco prima della foresta” di Bernard-Marie Koltès con l’interpretazione di Claudio Santamaria e con musica originale di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro.Di recente ha debuttato il suo spettacolo “Occidente Solitario” di Martin McDonagh con Claudio Santamaria, Filippo Nigro, Nicole Murgia e Massimo de Santis.Per la prossima stagione dirigerà lo spettacolo in prima nazionale "End of the rainbow" di Peter Quilter con Monica Guerritore.Il 2013 vedrà la nascita della compagnia PROGETTO JDPL The Compay Theatre.